Cerca nel blog

giovedì 17 dicembre 2015

Il Parlamento chiede che le armi UE non cadano nelle mani sbagliate

Con la votazione di giovedì, il Parlamento ha chiesto agli Stati membri di applicare gli 8 criteri del Codice di condotta UE per le esportazioni di armi in modo più coerente e rigoroso, considerando il drastico cambiamento del contesto globale della sicurezza intorno all'UE. 

I deputati hanno sottolineato che tale commercio può non essere in linea con gli interessi di sicurezza dell'UE e che interessi politici o nazionali non devono prevalere sul processo decisionale per le licenze di l'esportazione.


"La sicurezza dei cittadini europei è più sotto minaccia ora rispetto agli anni scorsi, a causa dei conflitti in atto nel nostro vicinato e all'aumento del contrabbando e del traffico di armi nell'UE", ha affermato la relatrice Bodil Valero (Verdi/ALE, SE).

"Gli Stati membri dell'UE che esportano armi devono tener presente che i Paesi ai quali hanno venduto armi in passato non sono più stabili e devono rafforzare l'attuale regime comunitario per l'esportazione di armi", ha aggiunto. In conclusione, ha ricordato che "in qualità di maggiori esportatori mondiali di armi, devono avere una responsabilità particolare per assicurare che l'UE rimanga un sostenitore credibile dei diritti umani".

Nella risoluzione approvata giovedì con 249 voti favorevoli, 164 contrari e 128 astensioni, i deputati rilevano che  una diffusione incontrollata delle armi rappresenta un serio rischio per la pace e per la sicurezza, per i diritti umani e per lo sviluppo sostenibile. Rilevano, inoltre che, nonostante la situazione in Siria e in Iraq, le maggiori attività terroristiche e i conflitti nel Medio Oriente e in Nord Africa, non sia stato introdotto nessun cambiamento alle regole in vigore.

Nel 2013, gli Stati membri dell'UE hanno esportato verso Paesi terzi armi per un importo totale di 26 miliardi di euro.

Nuovo regime delle esportazioni: più coerente, con controlli e sanzioni

I deputati ritengono che la posizione comune del Consiglio, che precisa le regole sull'esportazione di armi, non sia stata applicata rigorosamente e sia stata interpretata incoerentemente ed evidenziano l'assenza di controlli indipendenti e sanzioni in caso di violazioni. Inoltre, gli Stati membri dovrebbero includere criteri nazionali più vincolanti.

Promuovere la trasparenza e il controllo pubblico

Per il Parlamento, la trasparenza e il controllo pubblico del quadro di controllo delle esportazioni devono essere potenziati. I deputati invitano gli Stati membri a fornire informazioni dettagliate, attraverso un reporting standardizzato, su ogni licenza rilasciata. Infine, la relazione annuale sulle esportazioni di armi da parte dell'UE, in futuro, dovrebbe in futuro essere rilanciata come una banca dati pubblica e interattiva.


Procedura: risoluzione non legislativa
Hashtag: #ArmsExports

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI