Cerca nel blog

giovedì 14 gennaio 2016

RANDAGISMO: FASSINO (ANCI), COMUNI PRONTI MA IN QUADRO LEGISLAZIONI REGIONALI

"La attuazione della normativa sul randagismo ha riconquistato l'attenzione delle cronache locali e nazionali. Un problema purtroppo annoso e noto, costantemente sottolineato da cittadini, associazioni animaliste e politici a livello locale e nazionale". E' quanto dichiara Piero Fassino, Sindaco di Torino e Presidente dell'Associazione dei Comuni italiani (ANCI).

"In tema di benessere animale – segnala - è ormai avvenuta una profonda trasformazione culturale, a livello nazionale ed europeo, che le politiche a livello nazionale e locale stentano ancora a riflettere. Abbiamo normative nazionali, regionali e regolamenti comunali estremamente avanzati, ma sono ancora molte le criticità nella fase di implementazione. La Legge sul randagismo è un esempio emblematico: estremamente avanzate le norme, gravemente carente l'attuazione". "L'ANCI – ricorda Fassino - è da tempo coinvolta in iniziative su questo fronte. Nel 2014 ha realizzato un importante Protocollo d'intesa con Federsanità, Fondazione Prelz ed Enpa, per promuovere una sinergia fra la rete dei Comuni italiani e le associazioni animaliste attive nel settore e in grado di offrire un fondamentale contributo in termini di esperienza concreta".

"Su temi come quello del randagismo – sottolinea - gli amministratori locali sono interessati ad adottare i provvedimenti e le politiche più adeguate, nel quadro delle legislazioni regionali. In questo senso andrà certamente il mio impegno, in qualità di Presidente dell'ANCI di proseguire e rafforzare il lavoro di coordinamento  - conclude Fassino - anche istituendo un Tavolo che faciliti l'elaborazione di linee guida che permettano l'armonizzazione dell'attuazione concreta di quanto previsto dalla Legge 281/1991".

Roma, 14 gennaio 2014


Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI