Cerca nel blog

martedì 3 maggio 2016

DIRITTI DEGLI ARTISTI. ANDREA MICCICHE' (NUOVO IMAIE): "PARLAMENTO E GOVERNO PONGANO FINE ALLE DISPARITA' TRA GLI AUTORI E GLI INTERPRETI

Il Presidente della collecting interviene nel dibattito alimentato dalla scelta di Fedez di lasciare la SIAE e chiede pari attenzione al ministro Dario Franceschini


Roma 3 maggio 2016.  "Sul diritto d'autore ho ascoltato con grande interesse le dichiarazioni rese di recente e in più occasioni dal ministro Dario Franceschini ed ho apprezzato la sincera e autentica attenzione espressa verso gli interessi degli Autori. Tuttavia è ora che Governo e Parlamento intervengano anche a tutela degli Artisti, interpreti ed esecutori".
Così si è espresso Andrea Miccichè, presidente del NUOVOIMAIE - Istituto che tutela i diritti degli artisti, interpreti ed esecutori - nel commentare il clamore suscitato dalla scelta di Fedez di lasciare la SIAE per una collecting britannica emergente.

"La prudenza del ministro Franceschini verso una radicale riforma della Siae è del tutto condivisibile - prosegue Miccichèdel resto come lo stesso Ministro ben sa e come ha giustamente sottolineato, la liberalizzazione dei diritti connessi ha causato una serie di criticità: dai numerosi contenziosi allo stallo degli incassi dei diritti a favore degli artisti. Desta pertanto preoccupazione e risulta incomprensibile la disparità di trattamento e la minore sensibilità verso gli artisti italiani e i 'diritti connessi' loro spettanti".

"I diritti connessi - sottolinea Andrea Miccichè - non sono i parenti poveri dei diritti d'autore, ma hanno e devono avere pari dignità. Anche la politica nel nostro Paese deve loro uguale rispetto. Il Governo Monti, nel 2012, con una riforma scritta e studiata in una notte, ha modificato l'assetto normativo della intermediazione dei diritti connessi, senza mostrare la minima cura agli interessi degli artisti." 

"Quello dei 'diritti connessi' è un settore governato in modo radicalmente diverso da quello dei diritti d'autore.  Attualmente il mercato è caratterizzato da una palese carenza normativa, dalla contraddittorietà di alcune norme e da una ingiustificatamente scarsa considerazione verso la categoria. L'incompiuto processo di liberalizzazione ha portato a una situazione di disordine e di incertezza normativa che sta favorendo tutti quegli utilizzatori di opere che non intendono versare i diritti connessi.

Il Presidente del NUOVOIMAIE torna così a richiamare l'attenzione di Governo e Parlamento perché il problema venga una volta per tutte affrontato e risolto: "È il momento giusto - conclude Miccichè - affinché il legislatore ponga fine a questa ingiustificabile disparità e metta i due mercati, quello dei diritti d'autore e dei diritti connessi, sotto una medesima stella. Per far questo, l'occasione è infatti a portata di mano ed è rappresentata dal recepimento della Direttiva UE sulle collecting da parte dell'Italia. Gli artisti italiani non possono essere considerati figli di un Dio minore".

Il NUOVOIMAIE, è ente preposto alla gestione collettiva dei diritti di proprietà intellettuale degli Artisti Interpreti Esecutori. Fondato e gestito da soli artisti, si occupa di riscuotere e distribuire i diritti agli attori, cantanti, doppiatori, musicisti, direttori d'orchestra, derivati dalle utilizzazioni delle loro opere registrate.
www.nuovoimaie.it


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI