Cerca nel blog

venerdì 1 luglio 2016

Legalizzazione cannabis. Comincia l'iter parlamentare. Leviamoci e laviamoci dai pregiudizi

Firenze, 1 luglio 2016. Il prossimo 25 luglio comincia l'iter della proposta di legge per la legalizzazione della cannabis che, se andra' a buon fine, prevede il passaggio al Senato gli inizi del prossimo anno.  I firmatari sono 85, tra Pd, M5S, Sel, Sc, Gruppo Misto e Forza Italia.
Da diverse parti si legge che e' una proposta liberalizzatrice del mercato, ma chi la scrive e chi insiste o e' in malafede o e' disinformato o non sa di cosa sta parlando. Oggi il mercato e' di fatto liberalizzato: ad ogni canto di ogni nostra citta' c'e' qualcuno che ci vende roba e, anche se le nostre forze dell'ordine diffondono dati sempre maggiori per sequestri e arresti, il fenomeno e' sempre in crescita. La proposta che a fine luglio partira' alla Camera, invece, prevede la legalizzazione, cioe' inserimento in un alveo legale di un fenomeno di massa, e successivo controllo da parte dello Stato, con relativa conseguenza di introiti fiscali che alcuni studi dicono potrebbero essere di 8,5 miliardi ogni anno (1).
Le motivazioni a favore della legalizzazione sono molte e anche molto conosciute e dibattute, soprattutto da chi come noi cura un quotidiano online sulla materia (2), a cui rimandiamo chi volesse approfondire e meglio capire.
Il nostro intervento di oggi, invece, vuole essere solo per evidenziare il classico can-can politico e ideologico che si e' avviato tra i contrari ad una nuova disciplina regolamentatoria. Tra ideologie, disinformazione, proclami alla nazione, ce n'e' per tutti i gusti. Noi vogliamo dire solo una cosa: per chi crede che qualunque droga possa essere nociva all'individuo, occorre, per meglio veicolare il proprio messaggio, farsi capire meglio dai cittadini, ed utilizzare altrettanta foga per tutto cio' che altera il cosiddetto livello normale dell'individuo, e quindi chiedere altrettanti divieti, come per le droghe oggi illegali, anche per quelle che sono legali, prime fra tutte tabacco/nicotina e alcool (3); altrimenti anche il piu' distratto ascoltatore non riuscirebbe a ben capire di cosa stiano parlando i contrari a questa nuova proposta. Certo, capiamo che e' difficile, perche' c'e' un mondo che si e' costruito e prospera su tabacco e alcool, ma se le argomentazioni sono sulla
salute e sulle possibile conseguenze delle alterazioni dell'individuo, non si puo' fare a meno di perorare il proibizionismo anche per queste due sostanze oggi presenti in tutte le case e i luoghi della nostra comunita'. Cosi' forse si capira' meglio di cosa parlano le due posizioni. E tutto sara' piu' chiaro.


1 – Studio di Ferdinando Ofria e Piero David, docenti di Politica economica dell'Universita' di Messina, secondo i quali, tra minori spese e maggiore gettito fiscale, i numero potrebbero essere di questo livello.
2 - http://droghe.aduc.it/
3 – Qui alcune recenti valutazioni/comparazioni in materia: http://droghe.aduc.it/articolo/cinque+sostanze+che+creano+maggiore+dipendenza_24574.php

Vincenzo Donvito, presidente Aduc




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI