Cerca nel blog

martedì 24 gennaio 2017

Obbligo di contabilizzazione del calore: ecco cosa succede adesso


Tutte le informazioni utili di Desivero.com per chi non si è ancora adeguato

 


Milano, 24 gennaio 2017 ­ - La contabilizzazione del calore condomini è il nuovo obbligo entrato in vigore in Italia nel 2014, che prevede l'installazione di contattori individuali di termoregolazione e contabilizzazione di calore per gli edifici con impianto centralizzato di riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria. 

Se è vero che la scadenza ultima per l'adeguamento fissata inizialmente per tutte le regioni al 31 dicembre 2016 è stata prorogata, tramite decreto in extremis approvato dal Consiglio dei Ministri, al 30 giugno 2017, è altrettanto vero che l'estensione del termine ultimo non ha effetto per i condomini in Regione Lombardia.

Nella sezione 'Tecnologia e How to' del proprio magazine online Desivero.com - la prima piattaforma multicanale di soluzioni e professionisti del settore idrotermosanitario - fa un punto sulla nuova norma e fornisce informazioni utili a chi non si è ancora adeguato: Contabilizzazione: dopo il 1° gennaio cosa succede?


Cos'è e a cosa serve la contabilizzazione?
Con la nuova normativa si rende necessaria l'installazione di due tipi di sistemi, uno di contabilizzazione e uno di termoregolazione. 

Il primo tipo di apparecchi è per la lettura dell'energia erogata per un determinato servizio, mentre il secondo consente di gestire l'erogazione del servizio sulla base delle esigenze del singolo utente, riducendo la spesa al concetto del 'pago quanto consumo'.

Imposti da una direttiva europea del 2012, i sistemi intendono di promuovere concretamente una cultura del risparmio energetico con conseguente riduzione della spesa energetica, anche dal punto di vista di una diminuzione dell'inquinamento atmosferico.

Chi deve adeguarsi alla normativa?
I condomini soggetti alla nuova normativa sulla contabilizzazione del calore sono tutti quei condomini con caldaia centralizzata. 

Si calcola che in tutta Italia gli interventi di adeguamento riguarderanno in totale circa dieci milioni di unità immobiliari. 

È, tuttavia, possibile andare in deroga dall'obbligo d'installazione di contabilizzazione diretta se viene dimostrata l'infattibilità tecnica o l'inefficienza in termini di costi e proposizione rispetto ai risparmi energetici potenziali. 

Tale infattibilità deve essere dimostrata attraverso un'apposita relazione tecnica del progettista o del tecnico abilitato.

Scadenze e sanzioni 2017
Si ha tempo fino il 30 giugno 2017 per metterti in regola: è la proroga che il Decreto Milleproroghe ha sancito a fine 2016. 

Fa eccezione la Lombardia, l¹unica regione d'Italia che non ha aderito alla proroga di sei mesi. 

Per ciascuna unità immobiliare le sanzioni amministrative pecuniarie variano da 500 a 2.500 euro e fino a 3.000 euro in Lombardia.

Cosa fare per mettersi in regola
Diagnosi energetica, installazione, sviluppo progetto, collaudo, sviluppo e delibera di un criterio di ripartizione della spesa, servizio di gestione e manutenzione: per tutti i lavori di adeguamento alla normativa desivero.com consiglia di affidarsi a professionisti abilitati.



--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI