Cerca nel blog

martedì 3 gennaio 2017

Eutanasia. Quando la notizia e’ un’altra…. Abituarci a violare la legge?

Firenze, 3 Gennaio 2017. Un signore di 90 anni ha chiesto ed ottenuto di farsi guidare alla morte assistita in Svizzera -per una fine dignitosa e senza dolore-, ma prima di partire ha deciso di donare un'ambulanza alla Croce Bianca di Cornigliano-Genova (1). 


Sembra un episodio di vita ordinaria condito dal bel gesto, come se andare in Svizzera a farsi praticare l'eutanasia fosse storia di ordinaria amministrazione. Infatti, nella notizia riportata dai media locali, risalta piu' la bonta' di questo signore che non la disperazione civica di essere costretto ad andare all'estero per vedersi riconosciuto il diritto ad un morte dignitosa.

La tragedia italiana di non avere una legge in merito, ma di avere un codice che punisce chi tenta il suicidio e chi aiuta una persona in tal senso, sembra che sia un fatto accettato, di ordinaria amministrazione. "Si sa, per l'eutanasia si va in Svizzera, e' normale. Anche per i buoni che donano le ambulanze".

Non possiamo non sottolineare come sia stridente col nostro ordinamento questa situazione. L'introduzione dell'eutanasia e' ancora una chimera nel nostro ordinamento, nonostante autorevolissime pronunce e progetti di legge di iniziativa popolare depositati e che sono ancora nei cassetti del Parlamento.

Una situazione del genere e' tutt'altro che naturale (in senso civico), ma orribile, ingiusta, violenta e incivile. Essere costretti ad andare all'estero per disporre delle proprie volonta', e' degno dei regimi piu' autoritari e dispotici, di codici che limitano le liberta' individuali sottoponendosi a volonta' religiose invadenti, che ufficialmente non dovrebbero appartenere alla nostra legislazione.

Eppure, questa storia genovese, con l'atto della donazione fa apparire il tutto come se fosse naturale. Ma una naturalezza che si manifesta con la violazione dei codici. Non vorremmo che ci si abituasse all'eutanasia all'estero come ci si e' abituati all'evasione fiscale.

1 - http://www.aduc.it/notizia/eutanasia+decide+andare+svizzera+ma+prima+dona_133319.php

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI