Cerca nel blog

mercoledì 27 gennaio 2016

Micro imprese agricole e hobbisti. Illegale l'acquisto di agrofarmaci per privati e un milione di piccoli produttori agricoli


Micro imprese agricole e hobbisti appassionati di gardening messi spalle al muro con l'entrata in vigore lo scorso novembre del PAN, la norma nazionale che regolamenta l'utilizzo degli agrofarmaci e che ne vieta la vendita a tutti i fruitori non in possesso di regolare patentino. Nulla sarebbe se detto patentino fosse ottenibile agevolmente, a fronte della frequentazione di un corso a pagamento formalmente tenuto da organi competenti. 


 Ma l'offerta è frammentata, inadeguata, indisponibile perché demandata alla Regioni e, a cascata, alle strutture territoriali come, ad esempio, l'Ispettorato Agrario, la Forestale, la Ulss, la Vepa...  Ovviamente non organizzati e sordi. E allora?! E allora tutti con il prato trascurato, con le vigne dietro casa ammalate, con gli ulivi secolari dei bisnonni aggrediti dai parassiti. Situazione triste quanto vera, che impedirà ai produttori amatoriali di fornire le loro eccellenze al ristorante della zona, e al vignaiolo locale di vendere il prosecco all'amico di sempre o al cliente affezionato.

 

Con un panorama italiano composto da un milione di micro imprese agricole di cui ad oggi solo 300 mila in possesso di patentino, la paralisi è annunciata o, peggio, in corso. E a nulla serve il perdurare del grido d'allarme di Compag, associazione nazionale che rappresenta i commercianti di prodotti per l'agricoltura, che da tempo solleva il problema proponendo al contempo inascoltate soluzioni. 


Perché, infatti, non ovviare alle effettive o presunte difficoltà gestionali delle Regioni nella gestione dei corsi di abilitazione di operatori grandi e piccoli attivando dei corsi di formazione on-line, più facilmente fruibili e oltretutto meno costosi degli sporadici e geograficamente poco diffusi corsi frontali? 


Perché non offrire a hobbisti e imprenditori l'opportunità di scegliere in che modo accedere al patentino dal momento in cui la norma, pensata per ridurre i rischi derivanti dall'utilizzo degli agrofarmaci sulla salute umana e sull'ambiente, non esclude la formazione via web? 


Domande senza risposta. Domande che chi di dovere preferisce ignorare, come ignora la proposta di Compag di caricarsi l'onere di organizzare in toto la formazione on-line dalla Sicilia alla Valle D'Aosta per provare a salvare questa Italia dall'ennesima grave inadempienza, dalle devastanti conseguenze a discapito dei piccoli e non dei grandi. "Mai smetteremo di denunciare questo sistema incoerente e subdolo" annuncia con forza Fabio Manara, Presidente di Compag. "Mai accetteremo che il sistema agricolo nazionale debba sottostare a blocchi burocratici e a clientelismi locali".

 

Urge un confronto con il Legislatore e con le Istituzioni affinché la formazione on-line venga rapidamente riconosciuta e possa così essere abbattuta qualsiasi barriera territoriale.

 

Perché l'Italia è una. E agli Italiani gli orti piacciono verdi.

 

www.compag.org

 




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI